Igiene dentale

Igiene dentale – 8 pratici consigli per avere denti sempre smaglianti!

Come molti di voi sapranno, per una corretta igiene dentale, il modo migliore di spazzolare i denti  è quello che permette di rimuovere la maggior quantità di batteri senza arrecare alcun danno ai tessuti ovviamente.

Indi per cui, sono da evitare spazzolamenti in verticale e in orizzontale che creano traumi continui che portano a fenomeni di ipersensibilità dentale con usura dei denti e ritiro gengivale.

Quindi? Qual è il metodo migliore per migliorare la mia igiene dentale?

Inizia a spazzolare con uno strofinamento energico seguendo il senso orizzontale delle superfici masticanti, anche per distribuire meglio il dentifricio, e poi passa alla pulizia della parte esterna dei denti, la testina dello spazzolino deve essere posizionata in senso orizzontale con le setole lungo il bordo gengivale.

A questo punto, si esegue una leggera pressione per inserirle meglio le setole negli spazi interdentali e si inizia a  ruotare partendo dalla gengiva e andando verso la parte coronale del dente (verso l’esterno in parole povere), si ripete il movimento 4 o 5 volte per ogni zona, partendo dalla parte posteriore arrivando fino al centro della bocca avendo cura di spazzolare tutti i denti. Dopodiché passa alla pulizia della parte interna della bocca, posiziona lo spazzolino allo stesso modo ma verso l’arco interno della bocca ed esegui lo stesso movimento, tranne nella parte anteriore dove dovrai porre lo spazzolino in posizione verticale per facilitarne il movimento dall’alto al basso.

I denti vanno spazzolati a bocca leggermente aperta e le guance devono essere relativamente rilassate in modo da poter raggiungere meglio le zone posteriori. IMPORTANTE spazzolare sempre dietro l’ultimo dente. Dato che alcuni pazienti hanno difficoltà a raggiungere le zone posteriori della bocca (viene loro stimolato il senso del vomito), può essere utile utilizzare spazzolini con testine più piccole. In ultimo, ma non meno importante, si passa alla pulizia della lingua con movimenti più delicati.

La tecnica di spazzolamento dovrà tenere conto dell’età del paziente, dell’abilità di ciascuno e della situazione paradontale.

In ogni caso, L’igienista dentale saprà consigliare la tecnica di spazzolamento più adatta.

Alcuni pratici consigli

Per avere i propri denti sempre in forma smagliante, vi lasciamo alcuni utili consigli:

  1. Sottoporsi almeno 2 volte l’anno a una seduta di igiene professionale e a un controllo dal dentista;
  2. Se vi trovate ad una visita di controllo dal vostro dentista, chiedete di eseguire il test PSR che sta per Periodontal Screening and Recording. Questo test consente di differenziare con facilità lo stato di salute parodontale in maniera rapida ed efficace;
  3. Se le gengive sono infiammate, lavare i denti almeno 2 volte al giorno spazzolandoli per almeno 4 minuti, se l’infiammazione persiste, rivolgersi ad uno specialista
  4. Scegliere dentifrici delicati e compatibili con i vostri bisogni. Molti dentifrici sono appositamente studiati per denti e gengive sensibili;
  5. Farsi consigliare un adeguato collutorio antiplacca, facendosi indicare dal dentista anche le modalità corrette per l’utilizzo;
  6. Utilizzare gli scovolini interdentali di grandezza adeguata ai propri spazi al posto del filo o quantomeno usare con regolarità il filo interdentale;
  7. Introdurre adeguate quantità di vitamina C attraverso una dieta ricca di frutta e verdura;
  8. Usate gli spazzolini della nostra Linea Spazzolini! Di ottima qualità e resistenti, saranno fedeli alleati per la lotta al tartaro!